Oramai l’Italia sta diventando terra di totale conquista da parte della delinquenza con il bene placido del Governo e del Parlamento che “premia” con l’amnistia i delinquenti e “depenalizza” il reato di clandestinità

Posted on 10/10/2013

GRUPPO CONSILIARE UNITALIA

Ecco a cosa è servito votare Grillo, PD e PDL: porre nelle condizioni le forze dell’ordine di non potere agire nei confronti dei clandestini vista la abrogazione della Legge Bossi-Fini; esporre la popolazione onesta a maggiori rischi dovuti alla criminalità più o meno organizzata basata sulla ovvia ragione che i clandestini devono delinquere per vivere; aumentare il rischio di incrementare il numero di spacciatori, mendicanti organizzati in clan, ladri, rapinatori, sfruttatori della prostituzione da strada e scippatori. Un quadro desolante in cui la popolazione onesta e il suo diritto di vivere tutelata dalla Stato viene calpestato, deriso e oltre modo oltraggiato.
Ad aumentare i rischi per queste aberranti condizioni ci pensa poi l’amnistia carceraria che rimetterà in libertà un numero considerevole di delinquenti catalogati come autori di crimini minori. Come se lo spaccio di droga, la rapina e lo stupro potessero essere catalogati in questo modo da chi dovrebbe possedere il buon senso, se non il certo dovere, di proteggere i cittadini onesti!
Il tutto passa sotto la ignobile giustificazione politica dell’ inaccettabile sovraffollamento delle patrie galere che, se è pure vero e indegno di uno Stato civile, non può costituire ragione per non porre i malviventi nelle condizioni di espiare in pieno la loro pena. Che si costruiscano altre prigioni con il lavoro forzato di chi le occupa ma non si pongano i cittadini onesti nelle condizioni, oramai quasi scontate, di doversi difendere da soli!
Ringraziamo per questo ulteriore atto di disprezzo nei confronti del popolo italiano, il Movimento cinque stelle e i partiti della maggioranza, PD e PDL in testa!

Bolzano, 10 ottobre 2013
Donato Seppi
UNITALIA